NASCE AD AGRIGENTO IL CIRCOLO DELL’ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI AMICIZIA ITALIA-CUBA

Nasce in Sicilia il terzo circolo dell’associazione nazionale di amicizia Italia-Cuba, questa volta nella provincia di Agrigento, aggiungendosi così ai circoli di Palermo e Catania.

L’associazione nasce con l’intento di far conoscere in Italia la realtà di Cuba, dove l’economia e lo sviluppo materiale dell’isola viene costantemente sabotato dall’imperialismo statunitense che frena così con queste azioni di sabotaggio i processi di sviluppo dell’isola.

Il popolo Cubano da oltre 60 anni è vittima di un blocco economico, un criminale “stato d’assedio” imposto dagli Stati Uniti d’America (e da certi paesi alleati) che ogni anno si rinnova al fine di “strangolare” l’economia dell’isola caraibica portandola al collasso.

Tutto ciò non ha trovato freno e spiraglio neanche durante il periodo di Pandemia, dove molto materiale medico-sanitario veniva bloccato dagli USA affinché non arrivasse a Cuba, questo quando invece Cuba ha mandato medici ovunque e in ogni parte del mondo, sia durante, che prima della Pandemia, ispirandosi così ai principi dell’internazionalismo, aiutando chi ha bisogno a prescindere dai governi e dai sistemi economici dove essi operano.

Molti medici cubani sono arrivati anche in Lombardia per dare manforte alla carenza numerica di medici che sono stati ridotti dal nostro sistema sanitario nazionale. Quando nel Capitalismo si tagliano le risorse alla Sanità Pubblica, nel Socialismo invece si va per il verso opposto.

Cuba è uno stato sovrano Socialista, che mai si è piegato alle minacce dell’imperialismo, e questo è uno degli insegnamenti forse più importanti che una piccola isola come Cuba può dare al popolo italiano, dove il popolo non è invece mai stato sovrano e dove i diritti sociali sono costantemente sotto attacco.

L’associazione solidarizza con Cuba sia dal punto di vista culturale che materiale, è possibile infatti fare delle sottoscrizioni economiche (vedi link in fondo alla pagina) per dare al popolo cubano ciò che gli viene negato a causa del blocco economico, considerato ormai l’embargo più lungo della storia. Tutto ciò si pone anche l’obiettivo di fare anche una corretta informazione rispetto alla disinformazione e alla propaganda dilagante che in occidente racconta Cuba come una dittatura castrista e comunista che reprime le libertà individuali.

Su Cuba al di là della propaganda conosciamo ben poco, ed è compito dell’associazione nazionale di amicizia Italia-Cuba così come del Partito Comunista raccontare la situazione reale.

Il nome dell’associazione provinciale è stato chiamato all’atto della sua costituzione con il nome di “Cuba Libre”. Nasce con ben 21 iscritti tra cui 5 saranno i responsabili locali dell’associazione. Segretario provinciale è stato proclamato il compagno Vincenzo Lombardo, votato dagli iscritti presenti alla riunione, che ha avuto partecipanti anche online in videochiamata. Tesoriere Nicoló Vignanello, amministratore Antonio Piparo e componenti del direttivo Claudio Rizzo e Gery Bavetta.

Il “Partito Comunista – Federazione Sicilia” esprime piena solidarietà al popolo cubano e sostiene il circolo dell’associazione “Cuba Libre” appena nato ad Agrigento. Buon Lavoro.

Alcuni degli iscritti e fondatori del Circolo di Agrigento CubaLibre

https://www.facebook.com/315768485124369/posts/4894612927239879/?d=n

link facebook del “partito comunista” – in solidarieta’ con cuba socialista

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *