Manifestazione No Muos 4 agosto 2018

Mentre il governo M5S-Lega rinnova i vincoli con l’imperialismo USA e in continuità con i precedenti governi garantisce e rafforza le servitù militari e il coinvolgimento del nostro paese nei pericolosi piani Leggi tutto.. »

Torna la falce e martello. Anche in Sicilia vota comunista.

ANCHE IN SICILIA VOTA COMUNISTA Torna la falce e martello in #Sicilia. Cerca e vota la lista del Partito Comunista. Anche in Sicilia sarà presente lo storico simbolo dell’emancipazione dei lavoratori nella Leggi tutto.. »

Elezioni Sicilia, il Partito Comunista invita i lavoratori a non votare per nessun candidato e lista

Il Comitato Regionale Siciliano del Partito Comunista in relazione al voto del 5 novembre, confermando la posizione già espressa in precedenza, dichiara che tutti i candidati e liste presenti nella competizione elettorale Leggi tutto.. »

Foto della 3° Festa Comunista della Sicilia

Dal 29 settembre al 1° ottobre al Parco della Pace “G.Rosano” di Adrano (CT) si è svolta con successo la 3° Festa Comunista della Sicilia organizzata dal comitato regionale siciliano del #PartitoComunista Leggi tutto.. »

3° edizione della Festa Comunista della Sicilia

Il comitato regionale siciliano del Partito Comunista in collaborazione con la locale Casa del Popolo organizza la 3° edizione della Festa Comunista della Sicilia nella cittadina alle pendici dell’Etna di Adrano (CT) Leggi tutto.. »

Foto Contro G7. Convegno e manifestazione

Foto del Contro G7 di classe e antimperialista organizzato dal Partito Comunista a Giardini Naxos (Me) il 27 maggio scorso con il Convegno Internazionale “Né terra, né mare, né aria per gli Leggi tutto.. »

No al G7 di Taormina

Il 26 e 27 maggio 2017 si svolge a Taormina (Me) il Vertice dei capi di stato e di governo del Gruppo dei Sette (G7), ossia il gruppo delle 7 maggiori potenze Leggi tutto.. »

Da Adrano a Taormina: inizia la campagna del Partito Comunista contro il G7

Parte da Adrano (Ct) la campagna del Partito Comunista contro il G7 di Taormina. In tutta la Sicilia si prepara l’opposizione al Vertice G7 che si svolgerà il prossimo 26 e 27 Leggi tutto.. »

17 Gennaio 1951 – 2017: Oggi come ieri, contro la NATO, per la pace e l’internazionalismo proletario

Il 17 gennaio di 66 anni fa, ad Adrano (CT) in via De Giovanni, veniva ucciso dai fascisti con la protezione della polizia italiana e le istituzioni borghesi, il bracciante agricolo comunista Leggi tutto.. »

Nota del Partito Comunista sull’esito del referendum e le dimissioni di Renzi

L’esito del referendum ha segnato una pesante sconfitta per il governo Renzi, per il sistema di potere che in questi anni ha interpretato in modo più conseguente e risoluto gli interessi del Leggi tutto.. »

Sanità: No al criminale e antipopolare piano Gucciardi-Lorenzin

Il progetto di riassetto della rete ospedaliera siciliana predisposto dall’Assessorato regionale alla Salute, Gucciardi (PD), in applicazione della riforma introdotta con il decreto Balduzzi (Scelta Civica) e delle direttive del ministero guidato Leggi tutto.. »

Dissequestro MUOS: il Tribunale del Riesame di Catania risponde presente alla chiamata di guerra in Libia

A qualche giorno dall’incontro del Ministro della Difesa, Pinotti, con i rappresentanti del Congresso americano e all’indomani della dichiarazione della stessa di disponibilità alla concessione delle basi agli USA per le operazioni Leggi tutto.. »

Sulla “crisi idrica” di Messina e il nuovo DDL “acqua pubblica” in Sicilia

La cosiddetta “crisi idrica” esplosa in queste settimane nella città di Messina a seguito della frana che ha messo fuori uso la rete idrica che dall’acquedotto di Calatabiano (Ct) rifornisce la città Leggi tutto.. »

Adesione al corteo regionale “contro la guerra e la NATO” del 31 ottobre a Marsala

Il Comitato Regionale della Sicilia del Partito Comunista aderisce alla manifestazione contro la guerra e la NATO del 31 ottobre a Marsala (Tp) in opposizione alle manovre di guerra denominate “Trident Juncture Leggi tutto.. »

NO ALLE MANOVRE DI GUERRA. FUORI L’ITALIA DALLA NATO, FUORI LA NATO DALL’ITALIA!

Dal 3 ottobre al 6 novembre prossimo si svolgeranno le esercitazioni NATO chiamate “Trident Juncture 2015”, le più importanti e imponenti “dalla fine della Guerra Fredda e, probabilmente, della storia della NATO”. In Leggi tutto.. »

Contro le celebrazioni del sessantennale della “Conferenza di Messina”

“Gli Stati Uniti d’Europa in regime capitalistico sarebbero o impossibili o reazionari” Lenin 60 anni dopo la Conferenza di Messina, svolta nella città dello Stretto dal 1° al 3 Giugno 1955 a Leggi tutto.. »

In merito alle dichiarazioni del Segretario Generale della CGIL di Palermo

In merito alle dichiarazioni del Segretario della CGIL di Palermo, Enzo Campo, il Comitato Regionale del Partito Comunista rifiuta e respinge l’accusa di aver “usurpato il luogo della memoria”. Consideriamo tali affermazioni Leggi tutto.. »

No alle politiche migratorie assassine dell’UE!

Dichiarazione congiunta del Partito Comunista di Grecia (KKE), del Partito Comunista (Italia), del Partito Comunista di Malta (PCM) e del Partito Comunista dei Popoli di Spagna (PCPE) Su iniziativa del  KKE, i partiti Leggi tutto.. »

Con i lavoratori dei treni a lunga percorrenza e traghettamento dello Stretto

Con l’annuncio della rimodulazione da parte della società Rfi del servizio di traghettamento dello Stretto e dei treni a lunga percorrenza che collegano la Sicilia al resto del paese, la nostra regione Leggi tutto.. »

No alla dismissione dei treni a lunga percorrenza e delle navi a 4 binari

Lo scorso 2 Gennaio, il sindacato di base Or.S.A. ha denunciato tramite un comunicato diffuso per mezzo stampa, l’intenzione del Gruppo F.S. di “eliminare il servizio universale garantito dai treni a lunga Leggi tutto.. »

 

Foto e report di Unità – 4° Festa Comunista della Sicilia

Conclusi con successo i 3 giorni di Unità – 4° Festa Comunista della Sicilia organizzata dal comitato regionale della Sicilia del Partito Comunista alla Casa del Popolo “Casamatta” di Palermo con la collaborazione del Fronte della Gioventù Comunista – Palermo. Tre intensi giorni di dibattiti molto partecipati con svariati interventi che hanno affrontato diverse tematiche quali la lotta per il lavoro e la casa, l’organizzazione e l’unità di classe, le prossime mobilitazioni e l’opposizione di classe all’attuale governo M5S-Lega in prosecuzione con i precedenti del centrosinistra. Centrali anche i temi riguardanti i giovani con focus sulle mobilitazioni studentesche contro l’asservimento dell’istruzione al sistema di profitto e sfruttamento, e il fenomeno dell’immigrazione con uno sguardo di classe ampio sulle cause, le politiche imperialiste di guerra e saccheggio e la lotta tra poveri innescata nel nostro paese che divide sfruttati e oppressi mettendoli in competizione gli uni contro gli altri a vantaggio dei profitti padronali. Di rilievo anche il programma culturale con l’emozionante omaggio a B. Brecht con l’intensa interpretazione di Eugenio Sorrentino e i concerti musicali con l’entusiasmo di tanti giovani. Ringraziamo tutti i compagni e le compagne per il lavoro svolto, gli ospiti e tutti coloro che sono intervenuti portando il loro prezioso contributo che ha arricchito la discussione e delineato compiti, analisi e prospettive di lotta e organizzazione per la costruzione di un mondo nuovo.

11/12/13 ottobre 4° Festa Comunista regionale a Palermo

▶Da giovedì 11 ottobre a sabato 13 ottobre a La Casa del Popolo “Casamatta” – Palermo in via d’Ossuna 6
★ 4° edizione della #FestaComunista – Unità organizzata dal Comitato Regionale siciliano del Partito Comunista ☭.
🔝Musica, dibattiti, cucina, bar, teatro.
⌛Tutti i giorni a partire dalle ore 18
PROGRAMMA (in aggiornamento):
☛GIOVEDI’ 11 OTTOBRE 2018
✔ DIBATTITO – LAVORO, CASA, DIRITTI SOCIALI: METTIAMO AL CENTRO GLI INTERESSI DEI LAVORATORI Ne parliamo con: Vincenzo Capomolla (SGB-CUB), Tony Pellicane (Unione Inquilini Federazione di Palermo) e Alessandro D’Alessandro (Segr. Regionale Partito Comunista – Sicilia)
ORE 20.30 CENA
۩ ORE 21.30 TEATRO POESIE DI B. BRECHT recitate da Eugenio Sorrentino
☛VENERDì 12 OTTOBRE
✔ORE 18 DIBATTITO – SCUOLA E ISTRUZIONE: ADDESTRAMENTO A DISEGUAGLIANZE E PRECARIETA’ con Giorgio La Spina (Segr. Fronte della Gioventù Comunista – Palermo) e studenti medi
ORE 20.30 CENA
♪ ♫ ♬ORE 21.30 CONCERTO dei Dukov (Garage Shock Grinder) + jam session https://dukov.bandcamp.com/releases ♪ ♫ ♬
☛SABATO 13 OTTOBRE
✔ ORE 18 DIBATTITO – LA GUERRA TRA POVERI LA VINCONO I PADRONI Ne parliamo con: Alberto Lombardo (Uff. Pol. Partito Comunista)
ORE 20.30 CENA
♪ ♫ ♬ORE 21.30 CONCERTO dei Aria Di Vetro (Progressive Rock) + jam session ♪ ♫ ♬

Comunicato in riferimento agli annunci e azioni del sindaco di Messina De Luca

Continua il teatrino del sindaco DeLuca con il consiglio comunale sulla pelle dei lavoratori e delle classi popolari cittadine. Dalla pantomima di questi giorni con mosse tattiche tra finte dimissioni e comizi show, l’unica certezza è che l’obiettivo immediato dell’attuale amministrazione è quello di rafforzare la sua immagine nell’opinione pubblica per legittimare l’ennesimo piano antipopolare attraverso la retorica della “legalità” e l’inganno degli “interessi della città” con sullo sfondo la dichiarazione di dissesto.

L’annuncio del cosiddetto “Piano Salva Messina” si sostanzia nello smantellamento e privatizzazione delle municipalizzate, con il licenziamento di lavoratori, esuberi, taglio dei servizi pubblici e dismissione del patrimonio pubblico, marciando su un terreno spianato dal Piano di Riequilibrio della precedente gestione amministrativa. Nella demagogica “azione verità” di De Luca sui conti del Comune di Messina e in particolare delle municipalizzate si alza una cortina fumogena in cui scompaiono magicamente le vere responsabilità e dove non si citano mai manager e CdA mentre conosciamo tutto nei dettagli su presunti dipendenti che si rifiutano di attacchinare, di autisti “imbucati” in ATM ecc. Richiamiamo allora anche noi alla responsabilità politica ma quella vera, che va nella direzione contraria rispetto a quella reclamata del sindaco.

La responsabilità di cui c’è bisogno è quella che smaschera la questione del debito comunale che non è stato di certo causato dai lavoratori e dalle classi popolari o in funzione del loro benessere viste le drammatiche condizioni di povertà, disoccupazione e precarietà, sia lavorativa che abitativa, in cui versa la maggioranza della popolazione. Si mostrino chi sono realmente i creditori, si esponga tutta quella parte di debito in mano a gruppi finanziari e “comitati d’affari” imprenditoriali, affaristi e speculatori, che va semplicemente ripudiato e cancellato unilateralmente. Si rompa infine con la logica della compatibilità e dei vincoli di bilancio dell’UE e statali che strozzano i comuni e impediscono l’effettiva garanzia dei diritti sociali e servizi ai cittadini.

Ma non ci aspettiamo di certo questo tipo di “operazione verità” e “responsabilità politica” da parte dell’amministrazione comunale e consiglio comunale: il sindaco De Luca sa bene che la sua carriera politica si fa curando determinati interessi, facendo il forte con i deboli e il debole con i forti. Qualsiasi piano di riequilibrio finanziario interno a queste logiche corrisponde solo a lacrime e sangue per le classi popolari. La salvezza dei lavoratori e delle classi popolari messinesi passa dalla loro mobilitazione e protagonismo, prendendo realmente parola mettendo al centro i propri interessi indipendenti di classe.